.Il peso della farfalla

 

IL PESO DELLA FARFALLA 2021

FESTIVAL DIFFUSO


TEATRO, RADIO, LETTERATURA E INCONTRI

 

 

  

PRELUDIO

18 e 19 dicembre 2020 

Il mio cuore in differita 


 

PRIMO CAPITOLO: SULL’EDUCAZIONE SENTIMENTALE

In principio era il padre, la sua legge, il suo sguardo sull’ordinamento delle cose. In principio il patriarcato: un orologio sociale e politico, poi biologico, poi affettivo e sessuale. In principio e per sempre, in principio e finché morte non ci separi. Quante ferite nelle menti e sui corpi di chi di quell’orologio ha provato a liberarsi, quante ferite sulla soglia tra inclusione ed esclusione da un sistema sociale e relazionale che non ammette la dis-appartenenza.

 

16 aprile 2021 

Maria Maddalena 

da Fuochi di Marguerite Yourcenar, con Monica Contini. 

teatro in versione radiofonica su Radiomadonnellenberg.

Una produzione Il peso della farfalla

 

23 aprile, 30 aprile, 7 maggio 2021 

Vai a rubare a San Nicola 

di Anna Piscopo e Lamberto Carrozzi, con Anna Piscopo.

teatro in versione radiofonica, tre puntate su Radiomadonnellenberg

Una produzione Il peso della farfalla.

 

 

4 maggio 2021 

Liebe 

un gioco da tavolo sul desiderio e l’intimità creato dalla Libreria Prinz Zaum

Presentato da Arcangelo Licinio e da Associazione Lgbt Mixed

 

12 maggio 2021 

La donna gelata

Conversazione sull’educazione sentimentale delle donne a partire dal libro di Annie Ernaux con Rosy Paparella e Rosanna Santoro

 


 

SECONDO CAPITOLO: PAESAGGI DI PASSAGGIO.

Le città che abitiamo, le strade che percorriamo, i luoghi su cui posiamo lo sguardo si compongono delle emozioni che vi abbiamo vissuto, degli incontri fatti, dei pensieri e dei ricordi. I paesaggi del fuori prendono posto nelle nostre vite, ne divengono la mappa dell’anima, i luoghi in cui lo spazio e il tempo divengono un’unica coordinata.

 

 

Dal 27 maggio al 24 giugno 2021 

Il mio cuore in differita_strade 

Mostra delle foto scattate durante la performance. 

Allestimento Elena Fedeli.

 

11 giugno 2021 

E i nostri volti, amore mio, leggeri come foto

Da John Berger, riduzione Clarissa Veronico, con Rossella Giugliano

Lettura in performance e musica con aperitivo 

 

23 giugno 2021 

Paesaggi di passaggio 

Conversazione sulla poesia di paesaggio con Serena Di Lecce a partire dalle poesie di Laura Pugno, Federico Italiano, Vincenzo Magrelli

 

30 giugno 2021 

Atlante dell’attore solitario

Di e con Marcello Sambati, aiuto regia Elena Rosa. Produzione Armunia, coproduzione Campo Barbarico

performance

 

Luglio 2021 

20 anni. Cronache di inizio millennio

Di e con Alessio Di Modica. Produzione Area Teatro

spettacolo

 

 


TERZO CAPITOLO: SULLE MOLTEPLICI SOGLIE DELLA VITA

La soglia tra la vita e la morte non è solo quella che sperimentiamo davanti a una fine. La morte organica è la più severa, ma molte morti ci accompagnano ogni volta che abdichiamo dalla vita, ogni volta che rinunciamo al desiderio, alla consapevolezza di noi stessi. Attraversare la soglia della morte mette negli occhi un buio che fa la luce più accecante e che piacere poi ritornare a vedere con maggiore nitidezza!

 

 

Settembre 2021 

Lasciate le mie ali al loro posto

da Garcia Lorca con Roberto Latini, musiche Gianluca Misiti, luci Max Mugnai. Produzione Liberty

spettacolo

 

Settembre 2021 

In canto e in veglia

di e con Elena Bucci, luci Loredana Oddone, cura del suono, registrazioni, sensori e interventi elettronici dal vivo Raffaele Bassetti, canti registrati Andrea de Luca, assistente all’allestimento Nicoletta Fabbri. Spettacolo vincitore “I Teatri del Sacro”/Federgat. Produzione Le belle Bandiere, Federgat.

spettacolo

 

Ottobre 2021 

Die Panne 

da Friedrich Durenmatt con Valentina Bischi

Spettacolo con cena

 

Ottobre 2021 

A colpi d’ascia

da Thomas Bernhard, riduzione drammaturgica, mise en espace e interpretazione Marco Sgrosso, musiche dal vivo sassofoni, flauto traverso melodica e clarinetto basso Cristiano Arcelli, luci e cura del suono Roberto Passuti. Produzione Le Belle Bandiere

spettacolo       

 

Ottobre 2021 radiodramma

I mendicanti Nobili

di Hagop Baronian, con Andrea Cramarossa e Federico Gobbi. 

teatro in versione radiofonica, tre puntate su Radiomadonnelenberg

 


Il peso della farfalla | Festival diffuso 

un progetto Punti Cospicui_associazione per le culture

 

direzione artistica e generale | Clarissa Veronico

organizzazione | Francesca d’Apolito

ufficio stampa | Marilù Ursi

immagini | Nina Viviana Cangialosi

foto di scena | Nicola Nannavecchia

registrazioni e fonica | Lucky Recording Studio di Marcello Magro 

un progetto in collaborazione con Radio Madonnellenberg, Prinz Zaum e Presidi del Libro, Libreria Millelibri.

Con il sostegno di Ministero per i Beni e le attività Culturali, Regione Puglia, Comune di Bari

Grazie agli amici, agli artisti, agli spettatori. 

 

 


Preludio: Il mio cuore in differita. 18 e 19 dicembre 2020


Un appuntamento itinerante per 15 spettatori alla volta programmato per due repliche al giorno. Un appuntamento di teatro ma anche una sorta di caccia al tesoro nel quartiere Madonnella, un gioco. In questo tempo di distanziamento fisico abusato dalla messagistica, ci siamo resi conto che non è possibile abbattere la diacronia e la diafasia che il mezzo tecnologico ci impone. La non completa immediatezza della comunicazione crea una sfasatura di ricezione. Una sfasatura temporale e sentimentale che non si può colmare, di cui abbiamo nostalgia. Allora ci siamo dati un appuntamento clandestino. Gli spettatori prenotati, dotati di un proprio telefono, dell’applicazione whatsApp e di cuffiette audio hanno ricevuto l’indicazione del luogo dell’appuntamento, un cartellino con una lettera dell’alfabeto, e le indicazioni via whatsApp: ascoltare un brano musicale, fotografare un particolare delle strade percorse, ritrovarsi insieme ad assistere alle letture tratte da Dostoevskji, Majakovskji, Cardarelli, Sebek, entrare in un negozio e fare una piccola spesa ricevendo in dono un libro. In differita e in presenza dunque. Che effetto fa? Come colmiamo il breve tempo che ci separa dall’immediatezza dell’emozione? Il mio cuore in differita non è una risposta a questo tempo di solitudine, ma una domanda che cerca nel teatro un modo differente di essere condivisa.

ideazione e direzione artistica Clarissa Veronico, collaborazione artistica e organizzativa Francesca d'Apolito, con Monica Contini, Licia Lanera, Iula Marzulli, Ermelinda Nasuto, assistente Claudio Carlucci, ufficio stampa Marilù Ursi

Rassegna Stampa
Pane e acqua Culture | Il mio cuore in differita
Teatro e Critica | Prendersi il rischio del teatro