il peso della farfalla 2019
@ Fabiano Lauciello

@Fabiano Lauciello


  • teatro

DISCORSO SUL MITO: DIONISO di e con Vittorio Continelli. Prinz Zaum

discorso sul Mito – Dioniso! racconta del dio dell’ebbrezza e del teatro, dei suoi amori e della sua corte, fino all’origine del più dolce dei doni che abbia mai fatto all’umanità. Dal suo amore per Àmpelo nascono infatti la vite e il vino. Il vino che allieta le notti e i giorni di déi, satiri, ninfe, sileni, comuni mortali, il vino complice delle sfrenate scorribande delle Baccanti, il vino dolce come l’ambrosia, inebriante come la divinità.

LE MAMME DEL MONDO IN_CANTO Produzione TraciaLand Evento in collaborazione con Rete Civica Urbana Madonnella. Prinz Zaum

Un gruppo di donne, tutte provenienti da paesi diversi, migranti di tutte le età, insieme a donne italiane, cantano cori della tradizione di ciascun paese di provenienza sotto la guida di una maestra del coro moldava, oggi badante a Bari. Un’esperienza unica, di gioia e autodeterminazione.

SIMONE WEIL_CONCERTO POETICO testi ed elaborazione poetica Ilaria Drago, musiche originali e sonorizzazioni Marco Guidi, voce e live electronics Ilaria Drago Produzione Compagnia Ilaria Drago. Auditorium Vallisa

A poco più di cento anni dalla sua nascita, il corpo e la voce di Ilaria Drago e la musica di Marco Guidi mettono in scena il potente, ineguagliabile ritmo del cuore e del pensiero della donna che fu definita un miracolo dell'anima e della coscienza umana e uno degli ingegni più alti e puri di ogni tempo. La forma che prende il concerto poetico è quella di una lunga lettera, l'ultima che si "ascolta ma non si legge" e che Simone scrive al suo unico amico e confidente, Padre Perrin, ripercorrendo le tappe principali della sua breve vita. La voce di Ilaria Drago si intreccia, si costruisce e corre parallelamente, alle note, suoni, rumori del musicista e compositore Marco Guidi, creando un unicum significante.

MONOLOGO DELLA BUONA MADRE di e con Lea Barletti Produzione Compagnia Barletti/Waas. Auditorium Vallisa

Monologo della buona madre è la storia di un corpo a corpo: un corpo a corpo di una donna con se stessa ed il proprio corpo, con la propria coscienza, con il proprio ruolo di madre, con i figli, con l’immagine di sé, con i propri modelli, con le proprie aspettative, con la propria inadeguatezza, con la propria fallibilità, con la propria creatività, con il tempo, con la vita, con la lingua, con l’amore. Una donna, da sola in scena. Seduta in mezzo alla gente, al pubblico. Inizia il suo discorso dichiarando la propria intenzione di andarsene. Non se ne andrà, perché non c’è vita, per lei, come persona e come attrice, al di fuori dello sguardo altrui. Perché non c’è mondo se non quello che si crea nel discorso tra simili, e il teatro è questo discorso.

THE WALK con Roberta Bosetti, regia Renato Cuocolo, ProduzioneCompagnia Cuocolo/Bosetti Iraa Theatre. Itinerante nel quartiere Madonnella

In The Walk il pubblico, composto da trenta spettatori, è invitato a camminare insieme nella città. Mettersi in cammino significa da sempre un rivolgimento verso se stessi e il proprio mondo. Camminare è una modalità del pensiero. È un pensiero pratico. È un triplo movimento: non farci mettere fretta; accogliere il mondo; non dimenticarci di noi strada facendo. Nella luce della sera potremo vedere un gruppo di persone muoversi attraverso la città. Si muovono in uno spazio intermedio tra due mondi. La voce dell’attrice nelle cuffie garantisce loro un passaggio sicuro attraverso questo stato di vulnerabilità. L’esperienza si crea attraverso la sovrapposizione tra il flusso interiore e la realtà della situazione, interno ed esterno, luogo e non-luogo, identità e rimozione.

  • incontri con ospiti tra teatro e poesia a cura di Serena Di Lecce e Clarissa Veronico

Ad un certo punto…il corifeo La poesia nel teatro da Euripide. Libreria Millelibri

Ecuba per lui La poesia nel teatro di Shakespeare. Prinz Zaum

Al termine della notte La poesia nel teatro contemporaneo. Libreria Millelibri

  • incontro con ospiti tra teatro e filosofia

Le molte vite di Simone Weil Condotto da Francesca R. Recchia Luciani. Alliance Française

Con il contributo dell'Assessorato alle Culture del Comune di Bari. 

Grazie a Prinz Zaum, Auditorium Vallisa, Millelibri, TraciaLand, Rete Civica Urbana Madonnella, Festival delle Donne e dei Saperi di Genere, Alliance Française, gli amici, gli artisti, gli spettatori.